Da Kluivert a Reynolds e Perez: i ritorni che valgono un tesoretto

Sarà un’altra estate di passione per Tiago Pinto che dovrà gestire l’esercito di calciatori che rientreranno dai rispettivi prestiti. Come riportato da Il Messaggero, il Celta Vigo ha scelto di non confermare Carles Perez non pagando il riscatto pattuito con la Roma di 10 milioni (i giallorossi sono disposti a scendere a 8), nonostante lo spagnolo abbia totalizzato ben 38 presenze, 5 gol, 6 assist e 2408 minuti giocati. Un atteggiamento che lo mette in contrapposizione con Trigoria, agevolando gli spagnoli che puntano a fare l’affare acquistandolo a una cifra molto più bassa rispetto a quella pattuita (il contratto con la Roma scadrà nel 2024). A Trigoria sono arrivate offerte anche da Maiorca, Almeria e Arabia Saudita. Altro nodo da sciogliere è quello di Bryan Reynolds che vorrebbe restare al Westerlo, ma il club belga non vuole pagare il riscatto di 7 milioni. Anche in questo caso la Roma si impunterà fino a quando non riuscirà a cederlo a titolo definitivo. Per Matias Vina è in corso un dialogo con il Bournemouth che è interessato a trattenerlo, ma non pagando il diritto di riscatto a 15 milioni. Il club inglese sta trattando anche Kluivert, ma nelle ultime ore si è fatto sotto Lipsia dove ha giocato nella stagione 2020/21. Villar invece vuole tornare in Italia. Il prezzo? Si parte da 4/5 milioniCagliari e Genoa sono interessati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *