Tre su tre nel nuovo anno: è tornato il fattore Olimpico

Doveva/poteva essere tante cose, la sfida contro la Fiorentina di Italiano, e a conti fatti per la Roma si è rivelata una dolce compagna di viaggio domenicale, scrive Mimmo Ferretti su Il Corriere della Sera. Con Dybala straripante e già a quota 7 reti in campionato, a guidare la festa del popolo romanista.

Anche dopo la netta vittoria contro la Fiorentina, i numeri che accompagnano la squadra giallorossa continuano a essere molto particolari. Bizzarri, taluni. Basti pensare che, analizzando solo le partite giocate all’Olimpico, la Roma ha segnato 10 reti in 9 appuntamenti. Pochi, se ci pensate bene. Singolare la differenza di rendimento tra le gare casalinghe e quelle giocate lontano dalla Capitale: in trasferta la Roma ha un ruolino di marcia da prime della classe, con 18 punti in 9 partite. Meglio hanno fatto solo Napoli(22 p) e Atalanta (20).

In casa, invece, la situazione è meno allegra, con 16 punti in 9 gare. E ci sono tante squadre, guidate dal solito Napoli (25 punti), che hanno fatto nettamente meglio. Il “fattore campo”, nonostante i sold out in fila, non è riuscito ancora a incidere come tradizione. Ma il rendimento del 2023, con 3 successi (Coppa Italia compresa) in 3 gare, senza subire gol, sembra indicare una netta inversione di tendenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *